Voci dalla scuola

In collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze.
Raccolta di testimonianze e studi di caso dagli attori della scuola per facilitare la traduzione operativa di metodi e teorie nella pratica.
Visita questa pagina e scopri ogni settimana nuovi contenuti.

Voci dalla scuola

Dal web alla casa come ambiente di apprendimento per i bambini

Intervista a: Alice Roffi

Alice Roffi racconta in che modo ha supportato le prime esperienze di didattica digitale sperimentate durante il lockdown dai propri figli, Leonardo e Gioele che all’epoca frequentavano rispettivamente il secondo anno della scuola primaria e l’ultimo anno della scuola dell’infanzia.
VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Mediare la relazione educativa a distanza con i bambini attraverso personaggi d’invenzione

Intervista a: Anna Maria Scavo

Anna Maria Scavo, insegnante della scuola dell’infanzia presso l’Istituto Comprensivo Ceglie Manzoni Lucarelli di Bari, presenta una serie di attività didattiche a distanza condotte nell’ambito di una progettazione triennale incentrata sui quattro elementi naturali.VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Un laboratorio a distanza sul riciclo digitale

Intervista a: Giuseppe Rago

Giuseppe Rago, docente all’Istituto Galileo Ferraris di Molfetta (Bari), illustra un’esperienza laboratoriale di riciclo digitale attraverso la quale gli studenti hanno imparato a trasformare i loro tablet e smartphone in tavolette grafiche.VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Voci digitali, dall’Eneide alla web radio

Intervista a: Lucio D'Abbicco

Lucio D’abbicco, docente presso l’Istituto Comprensivo “Ceglie – Manzoni Lucarelli” di Bari, si sofferma su alcune attività didattiche a distanza finalizzate alla promozione della lettura espressiva di testi letterari e della scrittura creativa di un diario che gli studenti hanno poi letto durante le trasmissioni di una web radio locale.VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

La scuola che adotta altre scuole per la didattica digitale

Intervista a: Maria Stella Perrone

Maria Stella Perrone, dirigente scolastica (DS) dell’Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Alfieri” di Asti, racconta in che modo ha gestito e supportato la didattica a distanza e la formazione dei docenti durante la chiusura delle scuole nel suo Istituto e in altre scuole del territorio. VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Orchestrare la didattica digitale nel – e oltre il – primo ciclo d’istruzione

Intervista a: Antonio Fini

Antonio Fini, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Sarzana (La Spezia), illustra le sfide della didattica digitale affrontate insieme agli insegnanti durante il lockdown soffermandosi in particolare sulla didattica rivolta agli studenti del primo ciclo d’istruzione. VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Didattica digitale per contrastare il ritiro sociale volontario

Intervista a: Gianluca Coeli

Gianluca Coeli, insegnante di sostegno presso l’ITIS Galileo Galilei di Roma, evidenzia alcune potenzialità e criticità della didattica digitale come strumento di inclusione sociale ed educativa, in particolare degli alunni con difficoltà di apprendimento e di socializzazione. VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Educazione civica e diritto all’ascolto

Intervista a: Chiara Paganuzzi

Chiara Paganuzzi, insegnante in un Liceo scientifico di Milano, racconta come attraverso un percorso didattico di educazione civica incentrato sul tema dell’epidemia sia riuscita a creare momenti di ascolto, confronto ed espressione degli studenti, nonostante la distanza fisica. VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Insegnare la geometria a distanza con il Tangram

Intervista a: Daniela Coppola

Daniela Coppola, insegnante nella scuola primaria di Sarzana (La Spezia), spiega in che modo durante la chiusura delle scuole è ricorsa con successo ad una serie di strumenti e risorse digitali per coinvolgere i suoi giovanissimi studenti nelle lezioni di geometria. VAI ALLA SCHEDA >

Voci dalla scuola

Educazione affettiva tra avatar e digital storytelling

Intervista a: Matteo Bianchini

Matteo Bianchini introduce la filosofia dell’educazione che caratterizza la Scuola-Città Pestalozzi (Firenze), l’istituto sperimentale in cui insegna, e racconta in che modo durante il lockdown ha continuato a coltivare le relazioni educative e affettive con - e tra - i suoi studenti attraverso un percorso di digital storytelling. VAI ALLA SCHEDA >